Weekend al Rifugio Arp con il cane

Nuovamente il meteo promette bene e per la notte del 3 agosto proviamo a cercare un rifugio di montagna che ci permetta di tenere con noi il cane.
Proviamo prima al Rifugio Coda vicino ad Oropa, ma c’è tanta gente e comunque il nostro cane avrebbe dovuto dormire in una stanza diversa dalla nostra. Proviamo poi al Rifugio Deffeyes, dove sono un po’ più disponibili, ci avrebbero permesso di dormire nel rifugio invernale ma purtroppo per il weekend è già occupato (bisogna prenotare con un po’ di anticipo). Facciamo quindi un tentativo al Rifugio Arp, dove ci riservano un camerone da 8 solo per mia moglie, me ed il nostro cagnino. Ovviamente le zone dove si mangia sono vietate, ma almeno la notte stiamo tutti insieme nella stessa stanza!

Rigufio Arp Bandiere del Rifugio Arp Lac di Freide

Il Rifugio Arp è quasi un albergo dalla bella struttura possente, in posizione panoramica e punto di partenza per passeggiate molto belle (ad esempio i Laghi di Palasinaz sono facilmente raggiungibili). Si raggiunge con circa 1,5/2 ore di cammino da Estoul su comoda strada sterrata. Abbiamo pagato la mezza pensione nel camerone 49€ a persona (cena buona ed abbondante, colazione pure). L’ospitalità è stata piacevole, nessun problema con il cane, che abbiamo dovuto lasciare da solo nel camerone solo durante la cena e la colazione. Dopo cena siamo stati nella sala comune vicino al bar senza problemi.

Bivio 5A - 3E verso 3D Cresta sentiero 3E Pointe de Palasinaz

Siamo saliti al rifugio sabato nel pomeriggio. Un temporale ci ha bloccato un’ora e mezza sotto al tetto di una cascina e poi abbiamo raggiunto il rifugio intorno alle 19.00 sotto un cielo completamente sereno. Nel rifugio abbiamo incontrato con sorpresa un nostro amico di Biella che fa l’aiuto chef e che aveva suonato la chitarra al nostro matrimonio.
Il giorno dopo alle 8.30 piove nuovamente… Ma per fortuna dopo colazione smette e torna un bel cielo sereno! Facciamo quindi una bella passeggiata ad anello, salendo ai Laghi di Freide (sentiero 5A), poi su fino al colle dove si piega a sinistra e percorrendo una cresta (sentiero 3E in direzione del 3D; alcuni tratti un po’ esposti ma comunque attrezzati, attenzione se si percorre con il cane è meglio legarlo, in alcuni tratti per sicurezza ho tenuto in braccio la nostra Jacky) raggiungiamo Pointe de Palasinaz, da dove si gode un gran bel panorama. Da qui procediamo poi verso il Colle Palasinaz per poi scendere ai laghi Couloir, Verte e Bataille e poi raggiungere il rifugio (sentiero 105). Arriviamo al rifugio alle 12.30 dopo 3 ore di cammino e siamo affamati… decidiamo quindi di concederci una bella polenta e salsiccia (14€ la porzione). Dopo pranzo scendiamo verso l’auto per tornare a casa.

La mappa della passeggiata (sentieri 5A, cresta 3E verso 3D, 105; partenza e arrivo al Rifugio Arp):

Sentieri Rifugio Arp

Tagged with