Quattro giorni ad Amsterdam

Siamo appena tornati dopo 4 giorni passati ad Amsterdam, una bellissima città che ci ha stupito.

Abbiamo volato con easyJet (durata circa 1 ora e 45), andata ok alle 18.45, ritorno 2 ore di ritardo! (avrebbe dovuto partire alle 17.45)
L’auto è rimasta parcheggiata per 5 giorni al GP Parking di Malpensa (30 €, posto coperto).
Abbiamo soggiornato all’Hotel Sipermann, prenotato su Booking.com. L’hotel si trova in una posizione abbastanza comoda: in 5 minuti a piedi si arriva in a Leidseplein, dove si trova la fermata di autobus e tram. Vicinissimo all’hotel si trova il parco Vondelpark, bell’area verde dove riposarsi dopo aver visitato la città.
Dato che siamo arrivati in hotel dopo le 22.00 ci hanno chiesto un supplemento di 10 €, non menzionati in fase di prenotazione su Booking.com (ci hanno comunicato che avremmo dovuto pagare 10 € solo quando via email ho avvisato che saremmo arrivati tardi…). Per tenere il bagaglio l’ultimo giorno ci hanno chiesto 3 € per bagaglio.
Per la camera tripla dal 13 al 17 agosto (alta stagione, 4 notti, senza colazione) abbiamo pagato 456 €.

Amsterdam Schiphol Amsterdam Vondelpark Amsterdam Westerkerk

Il centro di Amsterdam è facilmente raggiungibile dall’aeroporto con il treno oppure, come abbiamo fatto noi, con l’autobus (linea 197 della Connexxion, 4 € a persona per tratta, passa ogni 15 minuti ed il viaggio dura 25-30 minuti circa).
E’ possibile pianificare l’itinerario con Google Maps oppure consultare gli orari sul sito dei trasporti pubblici olandese.. Ho trovato l’autobus estremamente comodo per raggiungere la zona del nostro hotel, anche perchè è possibile fare il biglietto a bordo, sia all’andata che al ritorno.

Abbiamo utilizzato la guida di Amsterdam della Lonely Planet: la guida è come al solito ricca di informazioni, precisa ed interessante. Forse per 4 giorni ad Amsterdam è anche troppo. Noi l’abbiamo sfruttata soprattuto per orientarci e per gli itinerari a piedi consigliati.

Abbiamo noleggiato la bicicletta per 3 giorni presso Black Bikes (32 € di noleggio bici con freni classici più 13,50 € di assicurazione, totale 45,50 € per 3 giorni per bicicletta). E’ sicuramente un’ottimo modo per visitare la città, le ciclabili sono comode ed eviti di scassarti i piedi. Bisogna solo fare attenzione agli altri ciclisti, che viaggiano come missili!

Amsterdam Oude Kerk Amsterdam Museumplein Amsterdam Dam

Per la colazione siamo andati sempre da McDonald (a parte la prima mattina, che ci hanno salassato…). Per pranzo un panino in giro e per cena abbiamo provato alcuni ristoranti della zona di Leidseplein.

Il primo giorno (mercoledi 14/08) è stata una splendida giornata di sole ed abbiamo visitato la cintura occidentale dei canali, il quartiere Jordan, il quartiere medievale, il giardino Begijnhof ed il parco Vondelpark.

Il secondo giorno (giovedi 15/08) abbiamo visitato il Museo di Van Gogh (è consigliato fare il biglietto on line per l’ingresso del mattino alle 9.00: noi abbiamo fatto così e nonostate fosse Ferragosto abbiamo fatto solo 5 minuti di coda e siamo comunque arrivati alle 8.45 circa). Quando usciamo dal museo purtroppo piove e quindi abbiamo fatto il tour gratuito della Coster Diamonds, poi siamo andati nei centri commerciali Magna Plaza e Bijenkorf sulla Piazza Dam. Nel frattempo il tempo migliora e quindi poi visitiamo Waterlooplein, il birrificio Brouwerij (da provare qualche birra con una bella porzione di formaggio!) di fianco al mulino De Gooyer e Rembrandtplein.

Amsterdam di notte Amsterdam Brouwerij Amsterdam Begijnhof

Il terzo giorno (venerdi 16/08) è nuovamente soleggiato e prendiamo il traghetto gratuito che parte da dietro la stazione dei treni e percorriamo in bici un tratto del Noordhollandsch Kanaal, fino al mulino ed ai primi pascoli. Al ritorno dedichiamo un po’ di tempo a visitare la zona tra la stazione e Piazza Dam, per poi andare a riposarci al Vondel Park.

Il quarto giorno (sabato 17/08) c’è ancora il sole e facciamo la gita sui canali con un battello della Blue Boat Company (15 € per il tour da 75 minuti con audio guida). Il tour è piacevole, forse sarebbe meglio farlo il primo giorno per avere un’idea di come è fatta la città ed avere dei punti di riferimento quando poi ci si sposta in bici. Dopo la gita sui canali facciamo ancora un giro a Museumplein per poi prendere l’autobus per l’aeroporto ed il volo easyJet di ritorno.

Amsterdam Noi al bar Amsterdam Noordhollandsch Kanaal Amsterdam Noi tre

Totale spesa per la vacanza: circa 550 € a persona.

Tagged with 
  • Ila

    Complimenti per il blog utile e dettagliato! Continua cosi’!!!

  • Grazie, sei molto gentile! 😉