Hawaii – Maui

 

Martedì 13 settembre – Da Kauai a Maui

Il volo dura solo un’ora, recuperiamo la valigia e prendiamo la navetta che ci porta all’autonoleggio. C’è un po’ di coda ma facciamo in fretta ed in un attimo ci troviamo sulla strada per Wailuku, dove abbiamo prenotato alla Wailuku Guest House . Ci danno una piccola stanza con il bagno, molto ben curata ed accogliente (Hibiscus Room). La proprietaria è molto gentile, insomma questo posto è assolutamente da consigliare! Facciamo due passi nel paese e mangiamo un pezzo di pizza molto buono da Giannotto’s Pizza . In questo paese non c’è proprio nulla… è decisamente tranquillo!
Al pomeriggio facciamo un giro verso est, per familiarizzare un po’ con l’isola e cercando una spiaggia per fare un bel bagno. L’isola è grande ed è molto bella. Le spiagge verso nord est non sono tanto belle, ma comunque siamo alle Hawaii!

   

 

Mercoledì 14 settembre – Maui (Hana Highway e Pi’ilani Highway)

Oggi percorriamo la Road to Hana, 80 Km di curve e panorami lungo la Hana Highway. La strada è lunga e a volte stretta… sembra quasi una sfida. Lungo il percorso facciamo qualche sosta. Il Ke’anae Arboretum consiste in un sentiero lungo alcune piante tipiche: piuttosto didattico ma non così interessante. Molto più bella è la deviazione alla penisola di Ke’anae, dove le onde si infrangono su roccia lavica nera. Non ci siamo stati ma dall’alto pareva interessante la deviazione al Waianapanapa State Park. Dopo tante curve, cascatelle e panorami diversi arriviamo a Hana, piacevole cittadina dove pranziamo e poi andiamo alla Red Sand Beach, spiaggia quasi inquietante ma veramente bella: attenzione al sentiero per raggiungerla. Raggiungiamo poi l’Haleakala National Park, dove paghiamo il biglietto di ingresso (10$ valido 3 giorni). Visitiamo la cascata Ohe’o Gulch, bel posto, peccato che sia molto affollata.
Proseguiamo poi per la Pi’ilani Highway, che percorrere l’isola sul lato sud. Prima di avventurarsi per questa strada è meglio chiedere al guardia parco se è aperta. Attenzione perchè un lungo tratto è sterrato, noi l’abbiamo percorso con un’auto normale. I paesaggi lungo questa strada sono molto belli, c’è un piacevole senso di isolamento. Dopo tanti km arriviamo finalmente ai primi villaggi nel verde della costa sud e da li la strada inizia ad essere più scorrevole.
Oggi abbiamo fatto un sacco di km, ma i paesaggi sono notevoli ed in più si riesce ad avere un’idea di quanto sia grande quest’isola.

 

Giovedì 15 settembre – Maui (Haleakala National Park, Sliding Sands Trail e Halemauu Trail)

Ci svegliamo molto presto per andare ad assistere all’alba sull’Haleakala, il vulcano alto circa 3.000 metri! In circa 1,5 ore siamo al parcheggio del parco, ci vestiamo bene (pesante, ci sono circa 8 gradi con vento…) e in 2 minuti siamo sul bordo del cratere da dove assistere all’alba, circa alle 6.00. C’è già tanta gente e per fortuna il cielo è pulito! Dopo un po’ di attesa al freddo (qualcuno cerca riparo nella stazione dei rangers, l’aria è proprio gelida…) arriva il sole. Luci nel cielo, ombre nel cratere, tutto contribuisce a questo spettacolo della natura! Le foto e i video si sprecano, qualcuno per vincere il freddo ha “preso in prestito” la coperta dell’hotel… Quando il sole è ormai sorto facciamo un giro nella stazione del ranger dove si possono acquistare alcuni gadget e chiediamo informazioni sul trail che vogliamo percorrere. Noi vorremmo fare lo Sliding Sands Trail fino al centro del cratere e tornare indietro. Il ranger ce lo sconsiglia perché percorrere il sentiero in salita è molto faticoso, essendo quasi interamente di ghiaia. Ci consigliano quindi di percorrere lo Sliding Sands Trail in discesa e risalire poi con l’Halemauu Trail: 11 miglia faticose ma molto molto belle! Per percorrerlo torniamo indietro con l’auto fino ad un parcheggio dove c’è una piazzola apposta per caricare gli autostoppisti. Parcheggiamo e iniziamo a fare autostop. Dopo 10 minuti ci caricano (siamo stati molto fortunati!) e ci portano all’inizio del trail (che sarebbe il parcheggio da dove abbiamo visto l’alba). Il trail scende nel cratere, il sentiero è bellissimo e ci sono un sacco di colori e sfumature. L’interno del cratere è uno dei posti più silenziosi del pianeta: il vento è bloccato dalle pareti del vulcano, non c’è vegetazione e non ci sono animali, sembra di essere su un altro pianeta! Il tempo ci assiste ed il sole ci accompagna. Mangiamo un panino ad una casetta rifugio e poi affrontiamo la salita che ci porta verso il parcheggio dove avevamo lasciato l’auto. Durante l’ultimo tratto ha piovuto, ma forse meglio così dato che la salita è duretta. Arrivati all’auto siamo veramente stanchi, ma il trail è stato veramente bello! Il dislivello in discesa è di circa 900 metri, in salita di circa 400 metri. Sono altamente consigliati gli scarponi da montagna: il terreno è di roccia vulcanica.
Nel tardo pomeriggio andiamo a fare un giro al Queen Kaahumanu Shopping Center , dove scopriamo che al Panda Express  non si mangia affatto male e dove io scopro la catena di negozi Hot Topic , dove si trovano abbigliamento ed accessori curiosi.

 

Venerdì 16 settembre – Maui (Oneloa Beach)

Oggi ci dedichiamo alle spiagge, e ne vediamo un paio della costa sud est vicino a Wailea. Molto bella la Oneloa Beach, belle onde per giocare e tanto spazio. Finalmente c’è anche un po’ di tempo per leggere. Nel pomeriggio ci spostiamo verso un’altra spiaggia un po’ più a nord, molto bella anche questa ma non ricordo il nome (comunque in quella zona sono tutte belle!).

 

 

Sabato 17 settembre – Maui (Iao Needle e Lahaina)

Oggi facciamo i turisti: prima andiamo allo Iao Needle, una guglia di roccia ricoperta di piante visibile con una semplice passeggiata. In realtà non è niente di che, ma già che siamo a Maui andiamo a vederla…
Poi andiamo a Lahaina, nel nord ovest dell’isola. La cittadina è molto carina, davanti è visibile l’isola di Lanai e a nord l’isola di Molokai. Due passi in centro sono molto piacevoli, ci sono bei negozi, e scopriamo lo shave ice migliore che abbiamo mangiato. Si chiama Old Lahaina Shave Ice , i gusti sono buonissimi, il ghiaccio è leggero quasi come fosse neve ed il proprietario gentilissimo! A piedi andiamo in una bella spiaggia, dotata di barriera corallina, a nord della città, davanti alle case di pochi fortunati…

 

Domenica 18 settembre – Da Maui a Big Island

Al mattino abbiamo l’aereo che ci porterà a Big Island. La consegna dell’auto non comporta problemi e neppure il solito check in veloce. Anche questa volta il volo Hawaiian Airlines è pulito e piacevole.
 
Torna a Kauai
Vai a Big Island