Hawaii – Kauai

 

Giovedi 8 settembre – Da Oahu a Kauai

Anche Kauai dall’aereo è spettacolare! Che bella vista, e domani abbiamo il giro in elicottero! Atterriamo, recuperiamo i bagagli ed in pochi minuti ritiriamo l’auto agli uffici di fronte all’aeroporto. Ci dirigiamo quindi verso l’hotel, il Kauai Sands Hotel (prenotazioni da booking.com  ). L’hotel è in un posto piacevole, di fronte al mare (ma il bagno è meglio non farlo). C’è anche la piscina, ma basta fare qualche km in auto per avere delle spiagge splendide! La stanza è semplice ed ha un bel balcone. Vicino c’è un altro hotel (molto più caro…) ed una specie di centro commerciale dove si trova il ristorante dove andremo ogni sera per i prezzi buoni e la bontà delle portate: TC’s Island Grill .
Dopo pranzo facciamo un giro per familiarizzare con l’isola. Prima visitiamo le Wailua Falls, molto belle ma meglio guardarle dalla strada ed evitare di scendere alla base. Procediamo poi verso sud fino a raggiungere il mare a Poipu e poi fino allo Spouting Horn, che sono scogli di lava dove il mare crea una specie di geyser.

 

 

Venerdì 9 settembre – Kauai (Tour in elicottero)

Al mattino abbiamo il tour in elicottero con Jack Harter  . Siamo emozionatissimi… e un po’ spaventati! Sbrighiamo le formalità e poi con furgone ci portano all’aeroporto. In pochi minuti ci imbarcano e tutto ci lascia a bocca aperta. Il pilota ci spiega tutto ciò che c’è da vedere e c’è pure la colonna sonora! Il panorama dall’elicottero è unico e pure la sensazione di stare appesi per aria. Vediamo la cascata di Jurassic Park, il Waimea Canyon, la costa di Na Pali, ecc ecc. Il tour percorre praticamente tutta l’isola e dura circa un’ora. E’ abbastanza caro, ma è proprio il caso di mettere in programma un tour del genere: è il modo migliore per vedere Kauai, per farsi un’idea di come sono le isole Hawaii e, soprattutto… quando ci si torna alle Hawaii?? Quando scendiamo siamo ancora sbalorditi, le sensazioni, lo spettacolo, … sono cose che rimarranno negli occhi per sempre!
Saliamo in auto e lungo la strada verso nord, a Kapaa, ci fermiamo per uno degli shave ice migliori che abbiamo mangiato: Ono Ono Shave Ice.
Poco più avanti ci fermiamo in una bella spiaggia dove giochiamo con la boogie board che un turista in partenza ci ha regalato: è veramente uno spasso, a parte quando l’onda ti ribalta sulla spiaggia! Meglio mettere una maglietta, altrimenti ci si graffia la pancia!

 

Sabato 10 settembre – Kauai (Waimea Canyon, Nualolo Trail)

Al mattino presto partiamo e ci dirigiamo verso Koke’e State Park (1,5 ore in auto). Sulla strada ci fermiamo ai vari overlook sul Waimea Canyon: è grandioso, sembra di vedere il Grand Canyon! Al visitor center di Koke’e State Park ci informiamo meglio sul trail che vogliamo fare, il Nualolo Trail fino al belvedere Lolo Vista Point . Il sentiero è lungo 12 km andata e ritorno, all’inizio si percorre un bosco all’inizio curioso poi diventa noioso. Dopo un po’ finalmente la vista si apre ed il sentiero inizia a scendere verso il belvedere. Alcuni tratti sono esposti ed altri ripidi, ma lo spettacolo dal Lolo Vista Point è eccezionale! Peccato che bisogna anche tornare indietro… Trail piuttosto faticoso, ci vanno circa 4 ore andata e ritorno.
Tornati all’auto raggiungiamo i vari belvedere, il più bello è il Kalalau Lookout. Vicino c’è anche quello che viene definito come uno dei posti più umidi della terra: per nostra fortuna oggi c’è il sole, altrimenti avremmo visto solo nebbia!

 

 

Domenica 11 settembre – Kauai (Secret Beach, Kalihiwai Beach)

Vista la faticata del giorno precedente oggi decidiamo di rilassarci. Prima andiamo alla Secret Beach dove facciamo due passi e guardiamo le onde… e che onde! Qui il bagno è meglio non farlo, anche i tre surfisti qui sulla spiaggia fanno molta attenzione. Non è semplice trovare la strada per la spiaggia, meglio seguire bene le indicazioni della guida.
Per pranzo andiamo al Kong Lung Center, vicino a Kilauea. E’ un piccolo centro con qualche negozio e qualche ristorante, tra cui una panetteria/pasticceria/pizzeria degna di nota.
Al pomeriggio andiamo alla Kalihiwai Beach. Questa spiaggia si trova grosso modo vicino alla Secret Beach, in fondo alla strada asfaltata. E’ facilmente raggiungibile dalla strada ed il mare non è troppo mosso, si può giocare ancora un po’ con la boogie board.

 

Lunedì 12 settembre – Kauai (Kalalau Trail)

L’ultimo giorno lo dedichiamo al famoso Kalalau Trail sulla Napali Coast (45 minuti di auto per arrivare al parcheggio). Noi percorriamo la prima parte fino alla prima spiaggia che si incontra sul percorso. Il trail è molto bello, parte subito ripido per poi scendere nuovamente a livello del mare. Sulla spiaggia è piacevole fare merenda e osservare le onde, che qui sono veramente forti. Ovunque ci sono cartelli che richiedono massima attenzione ed elencano il numero di bagnanti vittime delle onde. Quindi meglio stare lontani dall’acqua…
Il ritorno è veloce: tutto il trail richiede circa 2 ore.

 

Martedì 13 settembre – Da Kauai a Maui

Al mattino restituiamo l’auto e andiamo in aeroporto: siamo i primi al check in della Island Air. In questo caso non è possibile fare il check in online, dato che l’aereo è piccolo (come un autobus) e ci si siede dove vuole. L’aereo è ad elica, ma in realtà non ci si accorge nemmeno. In circa un’ora siamo a Maui.
 
Torna a Oahu
Vai a Maui