Hawaii – Big Island

 

Domenica 18 settembre – Da Maui a Big Island

Alle 10 atterriamo a Big Island, aeroporto di Hilo. Ritiriamo l’auto e ci mettiamo in strada per salire verso Volcano, cittadina all’ingresso dell’Hawaii Volcanoes National Park . Volcano è un insieme di casette sparpagliate nella foresta pluviale che offre qualche posto dove dormire e qualche ristorante. Abbiamo dormito all’hotel Volcano Hale , molto carino, pulito e con la cucina a disposizione. E’ consigliabile organizzarsi per usare la cucina in quanto i ristoranti di Volcano sono molto cari e la scelta è scarsa. La foresta pluviale è decisamente rigogliosa, è umido e appena esce il sole il verde della vegetazione brilla.
L’ingresso del parco è vicinissimo, e nel pomeriggio facciamo un giro al visitor center e poi percorriamo il Kilauea Iki Trail. La parte più bella del trail è quella dentro la caldera ormai spenta, ma in alcuni punti ci sono ancora i vapori che escono da buchi nel terreno roccioso.
Dopo cena torniamo nel parco e raggiungiamo lo Jaggar Museum da dove sono visibili i fumi arrossati dall’eruzione al momento in corso nel cratere sottostante (Halemaumau Crater).

 

 

Lunedì 19 settembre – Big Island (Hawaii Volcanoes National Park)

Percorriamo la Chain of Craters Road, fermandoci per percorrere alcuni trail oppure per osservare il panomara nei vari overlook. Facciamo anche il trail che conduce al Pu’u Huluhulu Cinder Cone: il trail è interessante, il paesaggio è spettacolare e all’arrivo il panorama dalla cima è notevole.
Proseguendo lungo la strada ci si inoltra in un paesaggio di lava solidificata che lascia a bocca aperta. Si scende da una collina dove sono evidenti i segni di antiche colate: è uno spettacolo incredibile. Si arriva quindi al mare, dove poi la strada è chiusa a causa di una colata di qualche anno fa. Merita la piccola passeggiata (50 metri) fino al muretto sulla scogliera.
Al ritorno è necessario percorrere la stessa strada fino all’ingresso del parco. Purtroppo in questi giorni alcuni tratti di strada sono chiusi a causa dell’eruzione e non è possibile percorrere l’anello attorno alla Kilauea Caldera.
Di entrambe le eruzioni attive è possibile vedere la colonna di fumo che si alza nel cielo.

 

Martedì 20 settembre – Big Island (Kailua-Kona)

Ci spostiamo sul mare, a Kailua. La strada è lunga 96 miglia, all’inizio molto bella e panoramica, poi un po’ meno interessante. In città troviamo facilmente il Kona Tiki Hotel , pulito, economico, con parcheggio, si trova direttamente sul mare (dalla stanza al mare ci sono circa 15 metri!): giorno e notte si sentono le onde contro gli scogli.
Kailua è una città carina, piacevole da passeggiare con alcuni shopping center da curiosare.
Nel pomeriggio andiamo alla spiaggia di Kekaha Kai State Park. La strada per arrivarci è brutta, circa 1,8 km di sterrato “estremo”. Noi l’abbiamo percorsa con un’auto normale, ma non è proprio consigliabile, forse conviene lasciarla all’ingresso e camminare per circa 30 minuti. La spiaggia forse è la più bella che abbiamo visto, c’erano anche una tartaruga e due squaletti.
Alla sera ceniamo da U-Top-It, ma non ci ha convinto. Molto buona invece la pizza da Bianelli’s , un po’ fuori città verso sud.

 

Mercoledì 21 settembre – Big Island (Kailua-Kona)

Oggi ci dedichiamo alle spiagge e al mare: prima andiamo alla Hapuna Beach, molto spaziosa e molto bella. Peccato che il mare è troppo tranquillo, sarebbe stato bello giocare ancora un po’ con le onde. Nel pomeriggio ci spostiamo un po’ a nord alla Kaunaoa Beach: la spiaggia è bella ma è un po’ strano arrivarci perché è un po’ come fosse la spiaggia privata del Mauna Kea Beach Hotel.

 

 

Giovedì 22 settembre – Big Island (Kailua-Kona)

Anche oggi facciamo mare, e andiamo alla bellissima Kiholo Bay. Purtroppo è un po’ nuvolo, ma questo non ci impedisce di fare la bella passeggiata fino alla baia. Parcheggiamo l’auto vicino alla spiaggia e dopo pochi minuti incontriamo un bel cagnone, Beren, che ci accompagna fino alla baia, fa il bagno con noi per poi tornare indietro insieme. Nella baia ci sono tante tartarughe e fare il bagno con loro fa un po’ paura, anche se si fanno i fatti loro.
Al ritorno ci fermiamo al Kona Mountain Coffee, un negozio fuori città che vende l’ottimo caffè di Kona: merita un assaggio e l’acquisto! Ovviamente si tratta di caffè americano, ma l’abbiamo portato a casa e ci hanno detto che il caffè è buono anche fatto con la macchina da caffè italiana.

 

Venerdì 23 settembre – Big Island (Hilo)

Ci spostiamo verso Hilo, dove passeremo la nostra ultima notte a Big Island. Percorriamo la Belt Road con una sosta a Waimea per un buon caffè. Da qui si gode di una bella vista sul Mauna Kea, i suoi ossservatori e i verdi coni vulcanici intorno alla cittadina.
La strada è bella e panoramica. Merita la deviazione alle Akaka Falls e anche alla Pepe’ekeo Scenic Drive, che in pochi km riassume la lunghissima Road to Hana di Maui.
Hilo è un paese carino, ma abbiamo visto poco perchè siamo arrivati tardi. Si trova sul lato dell’isola dove piove parecchio, e infatti andando a cenare abbiamo preso un sacco di pioggia.
Abbiamo dormito al Wild Ginger Inn , sistemazione spartana ed economica. A piedi si raggiunge facilmente il centro ed ha il parcheggio. Uccellini vari allietano la notte ed il giorno con il loro incessante canto… E’ molto comodo per l’aeroporto, che si raggiunge in 5 minuti di auto.

 

Sabato 24 settembre – Da Big Island a Oahu a Los Angeles

Raggiungiamo facilmente l’aeroporto, per l’ultima volta restituiamo l’auto e poi facciamo check in e passiamo i controlli di sicurezza. Il volo per Oahu dura un’ora. All’aeroporto di Honolulu abbiamo una connection molto lunga, dobbiamo aspettare 4 ore il volo per Los Angeles. Così ne approfittiamo per pranzare e passeggiare per i negozi, che però sono un po’ cari. Il volo per Los Angeles è lunghetto e arriviamo a destinazione alle sera tardi. Con la navetta dell’hotel raggiungiamo il Travelodge Hotel  dove abbiamo dormito all’andata. Questa volta ci danno una camera molto più bella, solo che siamo un po’ malinconici che dobbiamo tornare a casa.
 
Torna a Maui
Vai a Los Angeles