Toscana

Periodo: 12-16 agosto 2007
Mezzo di trasporto: Auto
Km percorsi: 1.200
Spesa per persona: 230,00 € circa
Note: con Jacky

Introduzione

Un po’ di mare e un po’ di relax sul mare è proprio quello che ci vuole… ci proviamo in Toscana!

Diario

12 agosto

Partenza con molta calma in direzione di Massa. Arriviamo intorno alle 12… e inizia la ricerca di un campeggio che accetti anche i cani. Subito si presenta come un’impresa: campeggi tutti pieni e quelli con posti non accetano i cani… andiamo bene! Dopo circa un’ora troviamo posto presso il Camping Edera a Marina di Massa: 32€ per un posto tenda veramente triste incuneato tra la cinta e due bungalow. Meglio di niente… o forse era meglio niente? Comunque sia, prepariamo lo zaino e ci avviamo verso il mare. Fa caldo e il miraggio di fare il bagno è una bella sensazione, a parte la quantità di persone. Troviamo una spiaggia libera, ci piazziamo in riva al mare (c’è giusto il posto per 2 teli, non di più) e intanto la piccola Jacky diventa matta con l’acqua: vuole correre e mordere l’acqua… ma appena finiamo di stendere il telo arriva il bagnino e ci dice che non possiamo stare perchè la capitaneria di porto non ha rilasciato il permesso per portare i cani in spiaggia. Ah… bom siamo a posto! Ci fosse stato almeno un cartello… ma niente! Ritiriamo tutto e ci avviamo lungo la passeggiata. Troviamo l’ufficio turistico che ci dice la stessa cosa del bagnino, ci sono delle spiagge accessibili ai cani ma si trovano vicino a Livorno. Bene, domani sbaracchiamo e ci andiamo! Passiamo così il pomeriggio in una zona della spiaggia lontano dal mare e vicino alla strada. C’è anche l’ombra delle palme ed un torneo di beach volley… ma ormai la voglia di fare il bagno è finita! Passiamo la serata sul lungomare che ha ben poco da offrire.

13 agosto

Ore 6.50
Ilaria: “Andrea… Tuona…”
Andrea: “Eh?!…”
Ilaria: “Si tuona, senti…”
Andrea: “Mmmm… no… ma porc… ok forza! Smontiamo!”
Bel risveglio… si si niente da dire! In lontananza sentiamo il brontolio del temporale che arriva dal mare. Presto! Smontiamo veloce! In 30 minuti circa è tutto caricato in macchina, e ci avviamo al bagno del campeggio… con l’ombrello: non si sa mai. Ci laviamo i denti e inizia un temporale… mamma quanta pioggia! Aspettiamo 15 minuti ma non accenna a smettere. Le tende rimaste sono sempre più sommerse… Via, andiamo a prendere l’auto. Sconsolati ci dirigiamo verso sud, verso Livorno, ma il temporale è veramente forte. Non vedo niente e nella strada si forma il torrente… Mi fermo! Così ci facciamo un bel pisolino e alle 11.30 smette. Ripartiamo, è tutto bagnato ma non molliamo. Sulla strada verso Livorno ci viene in mente di andare a Pisa… bell’idea! Rimaniamo fermi in coda per 20 minuti! Basta!! Torniamo sull’Aurelia nuovamente in direzione di Livorno. Il tempo sembra stia decisamente migliorando… che ci vada meglio? Superiamo Livorno in cerca della spiaggia per cani che ci avevano indicato all’ufficio turistico di Massa. Prima proviamo a vedere se qualche campeggio ci ospita… ma niente! Tutto pieno e cani non accettati! Uffa! Sconfortati facciamo che andare a questa spiaggia per cani. Sono le 14.30 circa… la giornata è calda e non rimane alcuna traccia del temporale del mattino. Troviamo la spiaggia sul lungomare Ardenza… bella… ah si bella… Però ormai ci siamo. Finalmente liberiamo Jacky che subito si butta in acqua. Nuota, corre, si rotola nella sabbia: una folle! Che ridere, se il cane nuota e si solleva… continua a nuotare anche se è fuori dall’acqua! stiamo per circa un’ora e poi ripartiamo. Dove andiamo? Boh, tanto in spiaggia non ci vogliono (i cani non sono accettati e la spiaggia per cani che abbiamo visto fa un po’ schifo), proviamo verso l’interno. Ci dirigiamo verso Volterra, la superiamo e al primo posto che troviamo sulla strada chiediamo se c’è posto: si! Accettano anche i cani! Evvai! Ma c’è posto solo per 2 notti. Dormiamo all’agriturismo San Francesco (46€ la doppia con bagno, tel. 0588.35027, S.R. 68 Km. 46), a 10 minuti da Volterra sulla strada verso Siena. E’ più che altro un affittacamere, ma è carino, pulito, la signora è gentilissima e noi siamo cotti! Alla sera ceniamo molto bene alla Trattoria Albana (29€) a Mazzolla e poi un bel giretto a Volterra, che di sera è splendida! Meno male che la vacanza sta prendendo una bella piega, nonostante la brutta partenza.

14 agosto

Dopo la colazione, compresa nel prezzo, andiamo verso Siena. sono circa 40km, ma le distanze con questi panorami non si avvertono! Sulla strada ci fermiamo per una breve visita a Monteriggioni. Interamente circondata dalle mura è decisamente d’effetto. Procediamo poi per Siena, dove troviamo un parcheggio gratuito fuori dalle mura, a circa 10 minuti a piedi dalle mura stesse. Entriamo nel centro storico e subito respiriamo l’aria di Palio: ovunque bandiere appese e i senesi in giro con le bandiere al collo. Facciamo una bella passeggiata nel centro che è sempre emozionante. Piazza del Campo è sempre splendida e già solo stare seduti a guardarsi attorno è un enorme piacere! All’ora di pranzo decidiamo di andare alla Chiacchera, dove eravamo già stati e ci eravamo trovati molto bene. Sbagliamo completamente direzione… e grazie all’aiuto di un senese ci arriviamo! Chiediamo se c’è posto e la ragazza ci dice che dobbiamo aspettare il cameriere. Boh… intanto una madama mi passa davanti… ahi ahi… arriva il ragazzo e la madama chiede se c’è posto. Ehi, c’ero prima io! Alla terza lamentela il cameriere si accorge di me e ci assegna gli unici 2 posti disponibili fuori. Eh eh… ti sta bene madama che mi sei passata davanti! Mangiamo bene come al solito (17,5€), però che strano, in cucina ci sono solo cinesi… mah… Riprendiamo il nostro giro e in Piazza del Campo veniamo fermati da un senese addetto ai lavori del Palio: anche lui ha un Jack Russell (ah se ci fosse Poldo quante corse!) e ci fa pure vedere le foto. Ci dice che alle 19.00 fanno le prove del Palio. Bene, rimaniamo a vederle allora! Vaghiamo fino alle 18.15, entriamo nella piazza, ci sediamo e dopo 10 minuti ci cacciano. Non possiamo stare con il cane… uff…. ma forse meglio così: ci allontaniamo e vediamo un “mare” di gente che riempie la piazza e le strade dove passano i cavalli! Troppa gente, troppa! Così ci dirigiamo verso il nostro agriturismo amico degli animali e ceniamo al ristorante “Il grillo” proprio li davanti.

15 agosto

Oggi dovremmo tornare a casa… ma chiediamo e c’è posto anche per questa notte. Grande! Allora partiamo e andiamo nella zona del Chianti. Che bei paesaggi… che bei paesini… si potrebbe venire a vivere qui… non fosse che le case hanno dei prezzi proibitivi! Facciamo una sosta a Castellina in Chianti e poi a Radda in Chianti. Qui pranziamo con un classico tagliere salumi e formaggi e un buon bicchiere di Chianti alla Bottega di Giovannino (24€). Che buono!! Procediamo poi per Badia Coltibuono e poi giù in direzione di Siena. I paesaggi sono veramente splendidi! Veniamo “rimbalzati” dal Castello di Brolio: non si può entrare con il cane… ma ormai siamo abituati. Scendiamo ancora, arriviamo a toccare Siena e poi saliamo verso San Gimignano. Ceniamo con una pizzetta nella Piazza della Cisterna e ci concediamo anche un gelato, ma non un gelato qualsiasi, il gelato campione del mondo 2006 e 2007! Buono davvero! Facciamo una bella passeggiata nelle viuzze di San Gimignano, che di notte ha ancora più atmosfera. Poi riprendiamo l’auto e andiamo all’agriturismo.

16 agosto

Oggi torniamo a casa. Dopo colazione partiamo in direzione di Colle Val d’Elsa. Ci siamo passati vicino per 2 giorni, mi sembra giusto visitarla. E’ un paese carino, ma dopo Siena, San Gimignano e Volterra… siamo poco obiettivi! Poi prendiamo l’autostrada, in direzione di Prato. Non vogliamo andare a casa diretti, e allora facciamo una piccola pausa. Prato non sembra male, solo che fatichiamo a trovare un posto dove mangiare: è tutto chiuso per ferie! Dopo un breve giro in centro e un piccolo pranzo, ripartiamo. La strada è lunga… Partiamo alle 14 circa e arriviamo a Biella alle 18.30 cotti.

Conclusione

La Toscana è sempre splendida! Ci si può tornare più volte, ma le città d’arte sono sempre emozionanti! Lo stesso non si può dire per il mare… A parte che non lo abbiamo potuto vivere a causa delle limitazioni imposte ai proprietari di cani…